Attuazione

Attraverso questi progetti, Group for European Development vuole che gli studenti, gli istituti, le aziende ­ specialmente le piccole e medie imprese (PMI)­ si connettano a livello internazionale per offrire una piattaforma per lo sviluppo professionale.

Le zone spopolate offronto interessanti opportunità e progetti per effettuare degli stage. Queste aree sono afflitte da una molteplicità di problemi. Si possono effettuare degli studi e sviluppare dei piani per il futuro (in collaborazione con gli enti locali).

Per concludere, Group for European Development vuole promuovere la condivisione delle conoscenze attraverso un metodo lavorativo trasparente. Group for European Development vuole promuovere la sua iniziativa in modo che venga replicata per stimolare l’occupazione giovanile, e stimolare sia economie locali che l’integrazione europea (connettendo giovani e PMI a livello internazionale).

Qualora sia possibile, saranno creati team di studenti misti, non solo a livello internazionale, ma anche a livello d’istruzione. Per esempio, un team di Gestione del Servizio Idrico (Water Management) potrebbe avere studenti Olandesi e Italiani, con alcuni che frequentano corsi di formazione professionale di livello medio e altri di livello superiore. In questo modo si favorisce il processo di apprendimento.

La lingua usata sarà l’Inglese. Tutti gli studenti dovranno possedere una conoscenza base della lingua inglese per comunicare. Gli studenti possono inoltre imparare le loro rispettive lingue come bonus. Gli studenti internazionali dovrebbero imparare un livello base di Italiano per poter comunicare con le comunità locali con l’aiuto degli studenti italiani.